La lotteria degli scontrini è un concorso a premi previsto per legge (Legge n. 232 del 2016, articolo 1 comma 540 e seguenti) che si applica a tutti gli acquisti effettuati dai cittadini presso gli operatori IVA che sono obbligati alla memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi, cioè tutti gli esercizi commerciali che, in luogo della fattura, emettono il documento commerciale (in luogo del vecchio scontrino o della vecchia ricevuta).

Dal primo gennaio infatti è scattato per tutti gli esercenti al minuto, e a prescindere dal volume d’affari dichiarato, l’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri.

Il cliente può partecipare solo a due condizioni:

  1. deve mostrare all’esercente il codice lotteria, un codice alfanumerico di 8 caratteri generato preventivamente sul Portale della lotteria che può essere stampato in formato tessera o salvato sul telefono cellulare.
  2. deve pagare l’intero importo dell’operazione(cessione di bene e/o prestazione di servizio) esclusivamente in modalità elettronica: carta di credito, bancomat o altra modalità (es. Satispay). Non sono considerati pagamenti elettronici i pagamenti con Ticket Restaurant o altri buoni.
  1. Per poter partecipare alla lotteria l’importo pagato deve essere superiore a 1 euro.

Non possono partecipare alla lotteria gli acquisti online, quelli per i quali si emette fattura e quelli per i quali il cliente fornisce all’esercente il proprio codice fiscale a fini di detrazione o deduzione fiscale.

I premi sono settimanali, mensili e annuali: se vince il cliente, vince anche l’esercente che ha emesso il documento commerciale relativo all’operazione di acquisti.

 

ANNUALE MENSILI SETTIMANALI
1 premio da € 5.000.000

ogni anno per chi compra

1 premio da € 1.000.000

ogni anno per chi vende

10 premi da € 100.000

ogni mese per chi compra

10 premi da € 20.000

ogni mese per chi vende

15 premi da € 25.000

ogni settimana per chi compra

15 premi da € 5.000

ogni settimana per chi vende

Cosa deve fare l’esercente per far partecipare i clienti e partecipare lui stesso alla lotteria?

La partecipazione alla lotteria avviene solo se nel documento commerciale che viene rilasciato al cliente è riportato il codice lotteria e la specifica del pagamento elettronico.

In sostanza, l’esercente – in fase di registrazione dell’operazione – deve acquisire (con il lettore di Barcode o digitando con il tastierino del registratore telematico) il codice lotteria mostrato o comunicato dal cliente, deve attendere che la transazione del pagamento elettronico sia andato a buon fine e – salvo i casi in cui il POS è direttamente collegato con il registratore telematico – deve chiudere lo scontrino digitando il tasto del pagamento elettronico riportato sul tastierino del registratore.

Una volta che ha chiuso l’operazione e ha emesso il documento commerciale, l’esercente non deve fare altro perché sarà il registratore a trasmettere in automatico i dati delle singole operazioni registrate al Sistema Lotteria gestito dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e dall’Agenzia delle entrate.

L’esercente deve  assicurarsi il prima possibile, contattando il tecnico del registratore telematico, che l’apparecchio sia adeguato alla registrazione del codice lotteria e alla trasmissione dei dati e verifichi che sulla tastiera ci sia il tasto che consente di specificare che il pagamento è avvenuto in elettronico. Tutti i registratori telematici sono omologati per poter specificare che il pagamento è avvenuto elettronicamente piuttosto che in contanti, quindi se la tastiera del registratore non ha il tasto del pagamento elettronico basta configurarlo mediante una semplice operazione che usualmente è descritta anche nel manuale operativo dei singoli apparecchi.

I premi non concorrono a formare il reddito del vincitore per l’intero ammontare corrisposto nel periodo d’imposta e non sono assoggettati a tassazione.

Il calendario delle estrazioni è reso pubblico sul sito istituzionale dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e nell’area pubblica del portale Lotteria degli scontrini e può essere modificato con provvedimento del direttore della stessa Agenzia.

La lotteria degli scontrini non consente il tracciamento dei propri acquisti. Al sistema lotteria arrivano solo dati riguardanti l’importo speso, la modalità di pagamento elettronico e il codice lotteria.  Questi dati sono raccolti e conservati nella banca dati del sistema lotteria dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e possono essere utilizzati esclusivamente dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli nelle estrazioni e per risalire a te solo in caso di vincita (tramite l’abbinamento codice lotteria – codice fiscale). Né l’esercente né altri potranno invece risalire ai dati per profilazioni o analisi delle abitudini di spesa.

I 3 PASSI PER ESSERE PRONTI A PARTECIPARE E FAR PARTECIPARE ALLA LOTTERIA

  • Verificare con il laboratorio da cui ha acquistato il registratore telematico che il software di quest’ultimo sia aggiornato per poter memorizzare e trasmettere i dati della lotteria.
  • Consentire ai propri clienti di pagare con modalità elettronica (carte di credito, bancomat, eccetera). Si consiglia di collegare il registratore telematico con il sistema di pagamento elettronico.
  • Si consiglia di dotarsi di un lettore di codici a barre (barcode) per poter registrare in automatico e senza errori il codice lotteria che verrà mostrato dal cliente. In alternativa, si userà il tastierino del registratore per digitare il codice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *